+39 392.2804355

.

Tutto nasce da li..

TUTTO NASCE DA LI..

EVENTO:
Mostra di Pittura e Disegno
di Johnny Pixel

INAUGURAZIONE:
mercoledì 07 ottobre, ore 20:00

DOVE:
ABNORMAL Gallery, Via Brioschi, 68 (angolo via Bonghi) – Milano

DURATA EVENTO:
dal 7 ottobre al 3 novembre 2009

ORARI:
dal martedì alla domenica 18:00/2:00

A cura di Johnny Papagni , collaborazione di Irene Manera

.

COMUNICATO STAMPA

Si inaugura mercoledì 7 ottobre alle ore 20:00 presso l’ABNORMAL Gallery la mostra “Tutto nasce da li..” di Johnny Pixel.

Per allestire questa mostra si è scelto di selezionare solo una branca dei lavori di Johnny Pixel, i disegni a china. Il titolo della mostra è stato ripreso dal titolo del primo disegno: “Tutto nasce da lì..”, quest’opera può essere considerata un punto di svolta importante nella vita dell’artista, infatti, essa funge da atto iniziale di un vero e proprio filone, inoltre, quest’opera ha anche il fondamentale ruolo di dare una chiave di lettura iniziale all’intera mostra. Se si osserva il disegno, si nota come da una sorta di cervello/ovulo nasca un filo che nel suo dipanarsi, fa sviluppare diverse immagini interconnesse tra di loro. Questi non è altro che la mente dell’artista che in relazione con il mondo esterno dà vita all’opera. Tutti i disegni formano, infatti, una sorta di diario grafico in cui elementi del quotidiano si fondono con immagini oniriche appartenenti alla sfera interiore.

Osservando attentamente le diverse tavole, si può trovare una vera e propria simbologia ricorrente, dove oggetti come frecce, bolle, volti, rappresentano rispettivamente sessualità, pensieri, emozioni.. Anche la numerologia ha un ruolo, in particolare la ricorrenza del numero sette. Il numero sette rappresenta il perfezionamento della natura umana allorché essa congiunge in sé il ternario divino con il quaternario terrestre. Essendo formato dall’unione della triade con la tetrade, esso indica la pienezza di quanto è perfetto, partecipando alla duplice natura fisica e spirituale, umana e divina. Rappresenta, quindi in un certo modo l’unione fra mondo interiore ed esteriore. Le opere, quindi, non sono altro che il frutto della contaminazione continua e reciproca fra il piano dell’interiorità dell’artista ed il mondo che lo circonda.

Clicca qui per scaricare invito + comunicato stampa


Read More